Libreria Mascari5: libri, cose, persone...

La Cooperativa sociale La Vecchia Quercia, da ottobre 2015, ha avviato la gestione della Libreria  Mascari5, collocata  nel centro di  Lecco, accanto alla Basilica di San Nicolò.

Mascari5, riallacciandosi alla realtà della  ex libreria San Nicolò,  si distingue per una selezione di libri, articoli ed oggettistica di vario tipo legati  all’ambito religioso.
Oltre a ciò, nella gestione di Mascari5, la Cooperativa intende  ampliare l’offerta classica di una  libreria attraverso la vendita dei prodotti (articoli per cerimonie, bomboniere, oggettistica e articoli da regalo, ecc.) realizzati da Artimedia,  rete di servizi rivolti alla disabilità adulta .

Inoltre, uno spazio  della libreria è interamente riservato  a libri per bambini e ragazzi, con un angolo  relax a loro dedicato  per disegnare e colorare e  fermarsi un po’ in compagnia di  buone letture.
In libreria vengono altresì organizzati molti eventi:  presentazioni  di libri,  letture animate per bambini, corsi e attività formative e informative.

Per sua natura, la Cooperativa vuole concepire la libreria come un fulcro di relazioni, , ampliandone le possibilità culturali e sociali e rendendo Mascari5 un punto di riferimento culturale per la città di Lecco e non solo.

Per La Vecchia Quercia, la libreria  rappresenta poi  la possibilità ancora da sperimentare di promuovere attività lavorative protette, in particolar modo per le persone disabili, ed esperienze di apprendimento e sperimentazione rivolte a giovani  non più all’interno del sistema formativo e scolastico, che faticano ad entrare nel mondo del lavoro.

Contatti

Via Mascari,5, 23900 Lecco

Telefono: 0341 364074
E-mail: info@mascari5.it
Social>  Facebook

Orari di apertura

Mar – Sab (9:30 – 19:30)

Siamo una cooperativa che crede e valorizza le potenzialità e le capacità di ciascuno, come possibilità di contribuire a rendere il mondo migliore. Vediamo la solidarietà come la possibilità di non pensare solo a noi stessi ma di costruire un “noi” . Questo ci porta ad avere consapevolezza del nostro ruolo e ad agirlo con responsabilità, portando sempre con noi la capacità di ridere e sdrammatizzare. L’essere cooperatori valorizza il nostro essere cittadini attivi che con il proprio agire contribuiscono a cambiare la realtà. Operiamo per promuovere le risorse territoriali e contribuiamo a ricostruire un tessuto sociale ricco di legami, partendo da chi vive situazioni di fragilità.

La cooperativa sociale La vecchia quercia opera infatti per promuovere il benessere del territorio in modo condiviso con attenzione a tutti gli aspetti della comunità e non solo all’ambito sociale. La nostra convinzione è che il confronto possa aiutare nella lettura delle questioni, aprire ad altri sguardi e visioni, moltiplicare le risorse e la capacità di costruire risposte. Questo è lo sguardo che accompagna il nostro agire nelle diverse progettazioni in cui siamo coinvolti e nella gestione dei Servizi rivolti a persone con disabilità, anziani, minori e giovani, famiglie e adulti in difficoltà in cui ci siamo specializzati.

La storia

Il desiderio di “fare qualcosa” a favore delle fasce più deboli della società, nonché di svolgere un lavoro in ambito sociale, porta il 21 gennaio 1986 un gruppo di giovani calolziesi a sottoscrivere la costituzione di una cooperativa, scegliendo per essa il nome La Vecchia Quercia, un albero solido, longevo, con forti radici e folta chioma.

Si inizia con la gestione del Circolo Arci ”il Circolino” nel quartiere di Foppenico di Calolziocorte, che diventa un punto di riferimento per i giovani del territorio, con la promozione di mostre di giovani pittori, mostre mercato dell’artigianato, serate musicali, feste e attività di animazione rivolte all’intera comunità.

Alla fine degli anni ’80 la Cooperativa intraprende una collaborazione con il Comune di Calolziocorte, per attività di trasporto di persone che frequentano servizi del territorio, attività di assistenza domiciliare, e per la gestione del centro di Aggregazione Giovanile.

Questa esperienza si allarga nei primi anni ’90 con la gestione di servizi per i Comuni di Lecco ed Oggiono, sia con la prosecuzione di servizi domiciliari rivolti ad anziani e minori, ma anche sviluppando esperienze nell’ambito delle persone adulte con fragilità e con problemi psichiatrici. Negli stessi anni la cooperativa si aggiudica la gestione del Centro Socio Educativo del Comune di Lecco (l’attuale CDD), prima esperienza di gestione di un servizio rivolto alla disabilità. Nel’93 inoltre la Cooperativa partecipa quale socio fondatore alla costituzione del Consorzio Consolida, strumento di raccordo ed elemento di crescita per le Cooperative del territorio, che possono così mettere a disposizione della cittadinanza competenze specifiche e differenti.

Da allora, “La vecchia quercia” di anno in anno amplia le proprie attività sul territorio della provincia di Lecco, grazie al riconoscimento della qualità dei servizi che gestisce e della capacità ad interagire con la comunità che abita i luoghi dove la Cooperativa opera, sviluppando servizi diurni e residenziali rivolti alla disabilità, progettando percorsi specifici legati al “dopo di noi”, fornendo servizi di assistenza sociale di base e di assistenza educativa scolastica, promuovendo progetti in ambito adolescenziale e giovanile.